You are currently browsing the tag archive for the ‘foligno’ tag.

Fare un salto in ospedale con l’auto d’epoca… per ricordarsi che un ictus … sei mesi fa rischiava di portarti via l’autonomia, la memoria e la libertà. Questo è il regalo che Loriano ci ha fatto lo scorso 29 Ottobre. E’ successo al San Giovanni Battista.

OLTRE 17 milioni di persone nel mondo – 200mila solo in Italia – vengono colpite da ictus cerebrale ogni anno (di queste ne muoiono 6 milioni). Senza contare poi che sono in molti quelli che seppur sopravvivono, dovranno convivere con gravi disabilità o con il terrore che l’ictus si ripresenti di nuovo. L’ictus cerebrale nel solo 2016 ha ucciso o reso invalida un’enorme quantità di persone, uomini, donne e persino bambini, rubando 116 milioni di anni di vita. E continua ad essere la seconda causa più probabile di morte nel mondo intero”.

·UNA GIORNATA PER INFORMARSI E PREVENIRE L’ICTUS
All’ictus (in inglese stroke, che significa “colpo”) viene dedicata ogni anno la Giornata mondiale (29 ottobre) e dal 2006 è stata istituita l’Organizzazione mondiale dell’ictus (World stroke organization, Wso), che coinvolge 85 Paesi nel mondo. Perché l’ictus – molto spesso invalidante – se si conosce, si può prevenire. “Investire in prevenzione oggi non è più solo intelligente, è obbligatorio – sottolinea l’associazione Alt – perché nessun governo avrà le risorse sufficienti per assistere tutti coloro che verranno colpiti da ictus o da un altro evento da trombosi nei prossimi anni. Dipende molto da noi: dobbiamo sapere quali sono le cause, modificare i fattori di rischio modificabili, imparare a riconoscere problemi nel battito del cuore in noi stessi o in chi ci sta accanto. Insomma, dobbiamo riconoscere i sintomi sospetti e agire immediatamente”.

Ricordarsi i sintomi dell’ictus può velocizzarne il riconoscimento, quindi la diagnosi e la sua cura. RAPIDO!

Ridi,

Alza il braccio,

Parla e DOmanda aiuto

queste le parole chiave che possono salvarci.

Advertisements

Neurology meeting in Perugia under the patronage of the Società Italiana di Neurologia. Hosted by the Neurolgy Department University of Perugia, Paolo Calabresi, Aroldo Rossi, Lucilla Parnetti, Nicola Tambasco.
First ever as far as i know. I can remember in 1996 a joint tosco-umbro meeting at palazzo Murena.

dicembre2013 262

dicembre2013 263

dicembre2013 264

dicembre2013 265

dicembre2013 269

dicembre2013 270

dicembre2013 272

dicembre2013 273

dicembre2013 274

 

 

 

 

 

The PREvention of VENous Thromboembolism In Hemorrhagic Stroke patients (PREVENTIHS) study started in june.

An Italian national  randomized open label trial, with blind follow on LMWH vs standard care in primary prevention of DVT or PE in hemorrhagic stroke. Coordinated by the Stroke Unit of Perugia University. Enrollement time 2 years planned size for 240 patients.

Participating centres:

Dipartimento di Medicina interna, Varese,

Stroke Unit, Reggio Emilia,

Medicina Interna,Ferrara,

Medicina Interna, Cecina,

Stroke Unit, Mantova,

Medicina Interna Vimercate,

Stroke Unit, Bologna

Unità Ictus San Giovanni Battista, Foligno.

Si è tenuto a Trevi e Foligno il 3,4 e 5 Novembre l’evento preparatorio al meeting della prossimo COnsensus Conference GCLA del Nov 2010 (Salsomaggiore terme). Il tema focalizza l’attenzione sulla fase riabilitativa acuta della persona con grave cerebrolesioni acquisita. Questa fase focalizza la presa in carico precoce nei reparti per acuti e nei reparti ospedalieri di riabilitazione intensiva che ricoverano pazienti ancora non stabilizzati clinicamente.